Home / Aree di attività / Migrazione Clima Sviluppo / MIDA Youth Somalia

MIDA Youth Somalia

 

La strategia MIDA - Migration for Development in Africa, lanciata dall’OIM nel 2001 a Lusaka ed appoggiata dall’Unione Africana, ha l'obiettivo di promuovere e sostenere una innovativa strategia di cooperazione internazionale, tesa a valorizzare il protagonismo degli immigrati nella crescita socio-economica dei paesi di origine, attraverso l’identificazione di percorsi sostenibili di canalizzazione di risorse umane, finanziarie e sociali, e di possibili sinergie tra le realtà territoriali di provenienza e di destinazione. L’obiettivo di MIDA è quello di mobilitare le competenze acquisite dai cittadini africani residenti all’estero a beneficio dello sviluppo del loro paese di origine.

In questo ambito, l’Unità di Migrazione e Sviluppo dell’OIM Roma, con il sostegno della Cooperazione Italiana (Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale) ha lanciato il progetto MIDA Youth, rivolto alle associazioni della diaspora somala presenti in Italia. MIDA Youth mira a sostenere idee progettuali di co-sviluppo, volte a favorire l’inserimento lavorativo di giovani somali in situazione di disoccupazione in Somalia, più in particolare a Kismayo e Baidoa.

Sulla base di analisi di contesto e valutazioni di mercato svolte dall’Organizzazione, le associazioni saranno responsabili di ideare e realizzare progetti di co-sviluppo nell’ambito di alcuni fra i settori in cui vi sono maggiori opportunità di inserimento socio-lavorativo per i giovani in Somalia:

  • ICT (Information Communication Technology): radio, tv, computer - sia a Kisimayo che a Baidoa
  • Trasformazione dei prodotti alimentari - a Kisimayo
  • Settore idraulico - a Kisimayo
     

BANDO MIDA Youth 2017: (bando chiuso)

Attraverso una prima call for proposal si vogliono selezionare un massimo di dieci associazioni, sulla base delle rispettive proposte di progetto. Le associazioni selezionate saranno invitate a partecipare ad un ciclo di incontri volti a fornire assistenza tecnica attraverso il supporto di esperti di settore.

Al termine del ciclo di incontri, le sole associazioni che vi hanno preso parte potranno rispondere ad una seconda call for proposal per la selezione di un massimo di 5 progetti da co-finanziare.

Si prega di fare riferimento al bando per maggiori dettagli e per avere informazioni sulle modalità di partecipazione.

La scadenza per la presentazione delle candidature è stata proprogata al 16 Aprile