• Nuovo Rapporto OIM: sempre più giovani e sempre più vulnerabili le potenziali vittime di tratta in arrivo via mare in Italia

    20 luglio 2017- L'OIM pubblica il rapporto “La tratta di esseri umani attraverso la rotta del Mediterraneo Centrale: dati, storie e informazioni”, basato sulle attività svolte dallo staff dell'organizzazione in Sicilia, Puglia e Calabria.

    Nel giro di tre anni il numero delle potenziali vittime di tratta a scopo di sfruttamento sessuale arrivate via mare in Italia è aumentato del 600 per cento.Un aumento che è continuato anche in questi primi sei mesi del 2017 e che coinvolge ragazze sempre più giovani - spesso minorenni -  che diventano oggetto di violenza e di abusi già durante il viaggio verso l’Europa. In particolare, il fenomeno riguarda circa l’80% delle ragazze arrivate dalla Nigeria, il cui numero è passato da 1.500 nel 2014 a oltre 11.000 nel 2016.

I am a migrant

I am a migrant

Notizie

- 3 OTTOBRE 2015

 3 OTTOBRE 2015 - Seconda giornata della Memoria e dell'Accoglienza

soccorsoguardiacostierafoto_francescomalavolta.jpg2 ottobre 2015 - Si svolgerà dal 1 al 3 ottobre la seconda giornata della memoria e dell'accoglienza. Lampedusa commemorerà le 368 vittime del naufragio del 3 ottobre 2013 e tutti i migranti scomparsi sulle rotte che portano in Europa. L'OIM è tra le organizzazioni che parteciperanno alla commemorazione.

- GIORNATA MONDIALE UMANITARIA 2015

 19 AGOSTO - GIORNATA MONDIALE UMANITARIA

whd_twitter_banner_english.jpg19 agosto 2015 - "Ispirare umanità nel mondo". E' questo il tema della Giornata Mondiale Umanitaria 2015, che si celebra oggi in tutto il mondo e che è dedicata al ricordo degli operatori umanitari che hanno perso la vita al servizio degli altri. Quest'anno la Giornata è anche sostenuta dalla campagna digitale #ShareHumanity. 

Pubblichiamo l'editoriale del Direttore Generale dell'OIM, William Lacy Swing, "Ispirare umanità in tempi difficili"

- SONO PIU' DI 150.000 LE PERSONE ARRIVATE VIA MARE IN EUROPA NEL 2015

SONO PIU' DI 150.000 LE PERSONE ARRIVATE VIA MARE IN EUROPA NEL 2015

rescue_operations(courtesy f.malavolta).jpgGinevra 10  luglio 2015 - I migranti che hanno raggiunto via mare l’Europa nel 2015 sono stati più di 150.000: la quasi totalità degli arrivi, secondo le stime dell’OIM, è stata registrata in Italia (74.009) e in Grecia (75.970). Oltre 30 le persone che questa settimana hanno perso la vita nel Canale di Sicilia e nel mar Egeo. L'OIM: "Non esiste una soluzione facile e immediata per questo fenomeno, perché è il frutto di molteplici circostanze politiche, sociali ed economiche”.

- PRESENTATI A VIENNA I RISULTATI DI "HEADSTART"

PRESENTATI IERI A VIENNA I RISULTATI DI “HEADSTART”, PROGETTO DEDICATO ALLE ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO PRE-PARTENZA PER MIGRANTI 

headstart.jpg22 maggio 2015 - Le attività di orientamento e formazione pre-partenza rivolte a migranti ancora residenti nei paesi di origine possono essere la chiave di un’esperienza migratoria di successo, facilitando il percorso di integrazione nei paesi di destinazione. E’ questo il tema che è stato dibattuto ieri a Vienna, nel corso della conferenza finale di “Headstart: Fostering Integration Before Departure”.

- DICHIARAZIONE CONGIUNTA SULLE TRAVERSATE NEL MEDITERRANEO

DICHIARAZIONE CONGIUNTA SULLE TRAVERSATE NEL MEDITERRANEO

oim_assiste_sopravvissuti_naufragio.jpg23 aprile 2015 - Dichiarazione di OIM, UNHCHR, UNHCR, e Rappresentante Speciale ONU per la migrazione:  "Esortiamo con forza i leader europei a mettere al primo posto la vita umana, i diritti e la dignità allorché sono chiamati oggi a trovare un accordo sulla risposta comune alla crisi umanitaria nel Mediterraneo.La risposta dell’Unione Europea deve necessariamente andare oltre l'attuale approccio minimalista del Piano in 10 punti in materia di migrazione, annunciato lunedì."

- SCONTRI IN YEMEN: L'OIM FORNISCE ASSISTENZA AI MIGRANTI E ALLA POPOLAZIONE COLPITA

SCONTRI IN YEMEN: L’OIM FORNISCE ASSISTENZA AI MIGRANTI E ALLA POPOLAZIONE COLPITA

yemen.jpg31 marzo 2015 - Dopo i devastanti attacchi aerei di lunedì in Yemen, il team dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni presente nel paese si è attivata per fornire assistenza agli sfollati e per evacuare i lavoratori stranieri. Al momento l’OIM Yemen ha ricevuto richieste di evacuazione di personale da diversi paesi, tra cui lo Sri Lanka, il Sudan e l’Etiopia.

- GIORNATA MONDIALE PER LA LOTTA ALLA TUBERCOLOSI 2015

GIORNATA MONDIALE PER LA LOTTA ALLA TUBERCOLOSI 2015 

giornata_lotta_alla_tbc.jpg26 marzo 2015 - Il 24 marzo è stata la Giornata Mondiale per la lotta alla Tubercolosi; il tema della giornata è “Raggiungi i 3 milioni: raggiungi e cura tutti”. La tubercolosi è tra le sfide globali della sanità più difficili da affrontare, con 9 milioni di nuovi casi e 1,5 milioni di morti all’anno. Tra le persone vulnerabili a questa malattia vi sono anche i migranti, i rifugiati e gli sfollati.

- LA LIBIA SEMPRE PIU' PERICOLOSA PER I MIGRANTI

L’OIM: LA LIBIA SEMPRE PIÙ PERICOLOSA PER I MIGRANTI

staff_oim_a_lampedusa.jpg20 febbraio 2015 - Lo staff dell’OIM ha parlato negli ultimi giorni con decine di migranti provenienti dalla Libia. Nel mese di febbraio 2015 sono arrivati in Italia circa 4.300 migranti, 3.800 dei quali soltanto nel periodo tra venerdì 13 e martedì 17. La maggior parte dei migranti sono originari dell’Africa sub-sahariana, ma sono arrivati anche molti eritrei, siriani e somali.