• Cordoglio dell'OIM per il recente incidente al largo delle coste tunisine

    Tunisi 11 ottobre – Otto migranti sono morti a seguito della collisione – avvenuta domenica 8 ottobre – tra una nave della marina militare tunisina e un barcone di migranti. Si ritiene che a bordo del barcone ci fossero 87 persone. I migranti salvati sono stati 38 mentre 41 persone sono risultate disperse.  

    Il tragico incidente è avvenuto nella notte di domenica a circa 54 km dall’Isola di Kerkennah in Tunisia.

I am a migrant

I am a migrant

Notizie

- LO SPECIAL RAPPORTEUR DELLE NAZIONI UNITE PER I DIRITTI UMANI DEI MIGRANTI IN VISITA ALL'OIM

LO SPECIAL RAPPORTEUR DELLE NAZIONI UNITE PER I DIRITTI UMANI DEI MIGRANTI IN VISITA ALL’UFFICIO DELL’OIM DI ROMA
 
ohchr.jpg5 ottobre 2012 - Lo Special Rapporteur delle Nazioni Unite per i diritti umani dei migranti, François Crépeau, ha incontrato lo scorso martedì il Direttore dell’Ufficio di Coordinamento dell’OIM per il Mediterraneo, José Angel Oropeza, e alcuni membri dello staff dell’OIM di Roma.La visita fa parte di una missione – la terza, dopo quelle effettuate in Tunisia e in Turchia - che il Rapporteur sta svolgendo in Italia nell’ambito della realizzazione di uno studio sulla gestione delle frontiere esterne nell’Unione europea.

EMERGENZA NORD AFRICA: MISSIONI DI MONITORAGGIO NELLE STRUTTURE ALLOGGIATIVE DEL LAZIO

EMERGENZA NORD AFRICA: CONCLUSE LE PRIME MISSIONI DI MONITORAGGIO NELLE STRUTTURE ALLOGGIATIVE PER MIGRANTI DEL LAZIO
 
migranti_in_fuga_dalla_libia.jpg27 Settembre 2012 - Monitorare gli standard d’accoglienza di 59 delle 120 strutture per immigrati costituite nel Lazio per far fronte alla cosiddetta Emergenza Nord-Africa e gestite da 20 enti nelle province di Roma, Rieti, Frosinone e Latina. Questo è quanto stabilito dall’accordo sottoscritto a fine luglio tra l’OIM Roma e la Regione Lazio e che ha permesso di valutare sinora le condizioni di 22 centri (8 in provincia di Rieti, 7 in provincia di Latina, 4 in provincia di Roma e 3 in provincia di Frosinone) che nel Lazio accolgono complessivamente 770 persone.

SIRIA: CONTINUANO LE OPERAZIONI DI ASSISTENZA DELL'OIM

SIRIA: CONTINUANO LE OPERAZIONI DI ASSISTENZA DELL’OIM A FAVORE DI MIGRANTI VULNERABILI E CITTADINI DI PAESI TERZI
 
campoconfinesiriaturchia.jpg14 Settembre 2012 - L'OIM è attivamente impegnata nella gestione dell’emergenza umanitaria creatasi in Siria e sta fornendo assistenza a cittadini di paesi terzi e ai migranti vulnerabili che si trovano nel paese. Fino a questo momento l’OIM ha assistito la partenza di 1.362 persone, quasi tutte donne. Le varie Ambasciate presenti nel paese hanno richiesto assistenza per un totale di altre 4.966 persone, che saranno evacuate non appena le condizioni di sicurezza lo permetteranno e ci sarà un’adeguata disponibilità di fondi.

- AVVIATO A ROMA UN SERVIZIO DI CONSULENZA PSICOSOCIALE PER MIGRANTI MOLDAVI

AVVIATO A ROMA UN SERVIZIO DI CONSULENZA PSICOSOCIALE PER MIGRANTI MOLDAVI
 
gente_di_nessuno-poster-ap-it.jpg13 Settembre 2012 - Offrire un servizio di consulenza psicosociale per migranti moldavi, che possa dare la possibilità di  affrontare problematiche quali i conflitti familiari, la distanza dai figli e dalle famiglie lasciate in patria, difficoltà nell’ambiente di lavoro, difficoltà emotive e comportamentali, nonchè accogliere domande di supporto per violenza domestica. Questo è il fine della nuova iniziativa che l’OIM ha lanciato nell’ambito del progetto “Addressing the negative effects of migration on minors and families left behind”.

- CONFERENZA PROGETTO AMEDIP A DAKAR

LA COOPERAZIONE SUD-SUD NELL’AMBITO DELLA MIGRAZIONE E SVILUPPO AL CENTRO DI UN WORKSHOP SVOLTOSI A DAKAR

workshopdakar.jpg26 luglio 2012 - Si è svolto la scorsa settimana a Dakar, in Senegal il primo Workshop Internazionale organizzato nel quadro  del  Progetto AMEDIP (Strengthening African and Middle Eastern Diaspora Policy through South-South Exchange), iniziativa  realizzata congiuntamente da ICMPD e OIM e finanziata da  Francia, Italia, Olanda e Svizzera. Nel corso dell'incontro si è discusso della Cooperazione Sud Sud  e del ruolo dei migranti per lo sviluppo dei paesi di origine

- OIM,COMMISSIONE EUROPEA E SERVIZIO EUROPEO PER L'AZIONE ESTERNA RAFFORZANO LA PROPRIA PARTNERSHIP

OIM, COMMISSIONE EUROPEA E SERVIZIO EUROPEO PER L'AZIONE ESTERNA RAFFORZANO LA PROPRIA PARTNERSHIP

iom-eu-pbn.jpgGinevra, 16 luglio 2012 - L’OIM, la Commissione europea e il Servizio europeo per l'azione esterna (SEAE) hanno formalmente rafforzato la propria partnership tramite uno scambio di lettere del 13 luglio 2012 tra il Direttore Generale dell’OIM William Swing e l’Ambasciatrice UE a Ginevra Mariangela Zappia. Il principale obiettivo della partnership è di migliorare il dialogo e consolidare la cooperazione tra l’OIM e i Servizi della Commissione europea (Affari Interni, DG DEVCO/EuropeAid e DG ECHO) e il Servizio europeo per l'azione esterna (SEAE).

- FIRMATO OGGI IL RINNOVO DELLA CONVENZIONE PRAESIDIUM

FIRMATO IL RINNOVO DELLA CONVENZIONE PRAESIDIUM: CONTINUANO LE ATTIVITA’ DI ASSISTENZA DELL’OIM AI MIGRANTI SBARCATI SULLE COSTE ITALIANE

Migranti soccorsi al largo di Lampedusa (foto M. Mohadjerin)Roma, 12 luglio 2012 - L’OIM Roma, insieme a UNHCR, Save the Children e Croce Rossa italiana, ha firmato questa settimana con il Ministero dell’Interno il rinnovo della convenzione Praesidium, attiva fino a dicembre 2012. Le attività di Praesidium sono state avviate a Lampedusa nel 2006 dal Ministero dell’Interno ed estese negli anni successivi anche alla Sicilia, alla Puglia e alla Calabria. Oropeza: “Importante continuare l’assistenza agli sbarchi, ma occore anche trovare il modo di evitare nuove tragedie in mare”

- PROTEZIONE UMANITARIA PER I MIGRANTI SFRUTTATI CHE DECIDONO DI DENUNCIARE I DATORI DI LAVORO

L’OIM: PROTEZIONE UMANITARIA PER I MIGRANTI SFRUTTATI CHE DECIDONO DI DENUNCIARE I DATORI DI LAVORO

migranti_stagionali_riuniti_allalba_in_attesa_di_essere_prelevati__per_andare_a_lavorare_nei_campi_foto_mashid_mohadjerin.jpgRoma, 22 giugno 2012 - Offrire ai migranti la possibilità accedere alla giustizia e di denunciare i datori di lavoro che li sfruttano prevedendo una protezione umanitaria “ad hoc”. Questo uno dei principi che, per l’OIM, dovrebbero caratterizzare  il decreto legislativo licenziato dal Parlamento italiano e ora nelle mani dei Ministeri del Lavoro e dell’Interno. Si tratta del recepimento della Direttiva europea (la 2009/52/CE) che introduce norme minime relative a sanzioni e a provvedimenti nei confronti di datori di lavoro che impiegano migranti irregolari.

- CONTINUANO LE ATTIVITA' DI ORIENTAMENTO CIVICO DELL'OIM ROMA NEI CARA

CONTINUANO LE ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO CIVICO DELL’OIM ROMA NEI CENTRI PER RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI (CARA)

corsi_oim.jpgRoma, 8 giugno 2012 - Dodici corsi di orientamento civico rivolti ai richiedenti asilo e rifugiati ospiti dei CARA di Crotone, Caltanissetta, Mineo e presso i centri di accoglienza diffusa – i centri che ospitano i migranti fuggiti dalla guerra civile libica del 2011 -  della Provincia di Torino (Lemie e Settimo Torinese). Altri 10 corsi previsti entro giugno. Queste alcune delle attività per richiedenti asilo realizzate dall’OIM Roma negli ultimi tre mesi in qualità di parner del progetto “Nautilus 2 - verso l’integrazione socio economica".

- MEETING REGIONALE DEI DIRETTORI E DEI CAPI MISSIONE OIM DELLA REGIONE DEL MEDITERRANEO

CONCLUSO IL MEETING REGIONALE DEI DIRETTORI E DEI CAPI MISSIONE OIM DELLA REGIONE DEL MEDITERRANEO OSPITATO DALL’OIM ROM

dsc00325.jpgRoma, 1 giugno 2012 - La Vice Direttrice Generale dell’OIM, Ambasciatrice Laura Thompson, e i Direttori e i Capi Missione OIM di Italia, Egitto, Libia, Tunisia, Marocco, Francia, Spagna e Portogallo si sono riuniti il 31 maggio e il 1 giugno a Roma per esaminare le tendenze migratorie che caratterizzano l’area Mediterranea e confrontarsi sullo sviluppo delle attività dell’OIM nella regione.