Home / News / - INCONTRI CON LE COMUNITA' DI MIGRANTI IN ITALIA ORGANIZZATE DA MINISTERI DEL LAVORO E DELL'INTERNO

- INCONTRI CON LE COMUNITA' DI MIGRANTI IN ITALIA ORGANIZZATE DA MINISTERI DEL LAVORO E DELL'INTERNO

IL DIALOGO DIRETTO TRA COMUNITÀ STRANIERE IN ITALIA E ISTITUZIONI AL CENTRO DI UNA SERIE DI INCONTRI ORGANIZZATI DAI MINISTERI DEL LAVORO E DELL’INTERNO

meeting.png 27 febbraio 2014 -  Si è svolta oggi a Roma un incontro con i rappresentanti della comunità peruviana in Italia, organizzato nell’ambito dell’iniziativa “Incontro. Incontri, Comunità, Migranti, Integrazione, lavoro”, organizzata da Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Ministero dell’Interno – in collaborazione con il Centro Studi e Ricerche IDOS e Italia Lavoro – e alla quale prende parte anche l’OIM Roma.

 

 
IL DIALOGO DIRETTO TRA COMUNITÀ
STRANIERE IN ITALIA E ISTITUZIONI AL CENTRO DI UNA SERIE DI INCONTRI
ORGANIZZATI DAI MINISTERI DEL LAVORO E DELL’INTERNO

    L’iniziativa, organizzata insieme al Centro Studi e Ricerche Idos e a Italia Lavoro, vede anche la partecipazione dell’OIM Roma

27 febbraio 2014 - Si è svolta  oggi a Roma un incontro con i rappresentanti della comunità peruviana in Italia, organizzato nell’ambito dell’iniziativa “Incontro. Incontri, Comunità, Migranti, Integrazione, lavoro”, organizzata da Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Ministero dell’Interno – in collaborazione con il Centro Studi e Ricerche IDOS e Italia Lavoro – e alla quale prende parte anche l’OIM Roma.
 
meeting.pngL’appuntamento odierno è il secondo di una serie di 15 incontri che hanno il fine di facilitare un dialogo diretto tra le  istituzioni (Ministero del Lavoro, dell’Interno e autorità diplomatiche) e comunità migranti su temi di primaria importanza quali il mercato del lavoro e l’integrazione. Il primo incontro, organizzato una settimana fa, aveva avuto come protagonista la comunità degli srilankesi in Italia.
 
Gli incontri, che durano l’intera giornata,  si dividono in più parti: a una prima fase dedicata in modo più specifico a un dibattito sul mercato del lavoro e gestita insieme a Italia Lavoro, segue una seconda gestita insieme al Centro Studi Idos e dedicata all’integrazione, in cui si presentano anche dati socio-economici sulla comunità in questione. In entrambe le fasi, istituzioni e autorità diplomatiche rispondono, con delle proposte condivise, alle idee, difficoltà e preoccupazioni espresse dalla Comunità. Le giornate si chiudono infine con un momento di spettacolo, arte e cultura dedicato al paese di origine dei migranti.
 
“L’OIM Roma condivide appieno l’approccio promosso da questa iniziativa”, afferma José Angel Oropeza, Direttore dell’Ufficio di Coordinamento OIM per il Mediterraneo, “Come abbiamo affermato più volte, apprezziamo la volontà del Ministero del Lavoro di sviluppare una forte ed efficace nuova politica sul tema dell’occupazione degli stranieri, e il dialogo diretto con i migranti è uno degli aspetti che ci coinvolge maggiormente. Siamo convinti che sia la via più semplice ed efficace per affrontare quelle questioni che più stanno a cuore agli stranieri che vivono in Italia. Un approccio, quello del dialogo, ancora più coraggioso e innovativo soprattutto in un periodo di crisi economica come quello attuale.”
 
“Abbiamo quindi deciso di fornire il nostro supporto”, continua Oropeza, “per promuovere questa serie di incontri: in particolare cerchiamo di coinvolgere agli incontri le autorità diplomatiche presenti in Italia, diffondiamo l’iniziativa attraverso i nostro canali di comunicazione e infine presentiamo - nel corso di alcuni degli incontri - i programmi realizzati dall’OIM Roma per i migranti che si trovano in Italia. Tra questi, i programmi di ricongiungimento familiare, di migrazione e lavoro, di orientamento culturale, nonchè di ritorno volontario con supporto alla reintegrazione per quei migranti che decidono di tornare a casa per varie ragioni (compreso il desiderio di contribuire, come ultimamente sta capitando per alcuni paesi sudamericani, in prima persona alla crescita economica del proprio paese)”.
 
Dopo quello con la comunità peruviana, i prossimi 13 incontri vedranno come protagonisti la comunità tunisina, albanese, filippina, serba, moldava, marocchina, ucraina, pakistana, ecudoriana, egiziana, bengalese, cinese, indiana e si svolgeranno non solo a Roma ma anche in altre città italiane, da Trieste a Lecce. 

 

Per informazioni:

Flavio Di Giacomo (OIM Roma)  + 39  06 44186207      fdigiacomo@iom.int