Home / News / - LA SOLIDARIETA' DEI BAMBINI LAMPEDUSANI PROTAGONISTA IERI POMERIGGIO DEL GOLDEN GALA DI ROMA

- LA SOLIDARIETA' DEI BAMBINI LAMPEDUSANI PROTAGONISTA IERI POMERIGGIO DEL GOLDEN GALA DI ROMA

LA SOLIDARIETÀ DEI BAMBINI LAMPEDUSANI PROTAGONISTA IERI POMERIGGIO DEL GOLDEN GALA DI ROMA

goldengala1.jpg7 giugno 2013 - Golden Gala 2013: 12 bambini lampedusani hanno corso ieri la staffetta 12x200mt del premio "Palio dei Comuni" indossando una maglietta con lo slogan “Solidarietà in corsa-  Lampedusa testimone di accoglienza”. L'iniziativa, organizzata dall'Associazione Atletica Berradi 091,  è stata sostenuta dall'OIM Roma e da Save the Children

 

LA SOLIDARIETÀ DEI BAMBINI LAMPEDUSANI PROTAGONISTA IERI POMERIGGIO DEL GOLDEN GALA DI ATLETICA LEGGERA DI ROMA 

 
L’OIM Roma tra i principali sostenitori dell’iniziativa
 
 
7 giugno 2013 - Solidarietà e accoglienza sono state tra le protagoniste, ieri pomeriggio allo Stadio Olimpico, del Golden Gala di Atletica Leggera “Pietro Mennea”, al quale hanno partecipato alcuni tra gli atleti più famosi del mondo.
 
goldengala3.jpg12 bambini lampedusani, allievi della Scuola Media dell’isola, hanno infatti corso la staffetta 12x200mt indossando una maglietta con lo slogan “Solidarietà in corsa-  Lampedusa testimone di accoglienza” e passandosi un testimone realizzato con il legno di alcuni barconi utilizzati dai migranti per attraversare il Canale di Sicilia.

La squadra lampedusana nello specifico ha preso parte - nell’ambito dell’iniziativa “Per..Correndo la Memoria” promossa dall’Associazione Atletica Berradi 091 - al trofeo “Palio dei Comuni. La partecipazione dei bambini all’evento è stata resa possibile grazie al sostegno dell’OIM Roma  e di Save the Children, che operano da anni a Lampedusa svolgendo attività di assistenza legale a favore dei migranti che sbarcano sull’isola.

“I bambini”, afferma José Angel Oropeza, Direttore dell’Ufficio di Coordinamento OIM per il Mediterraneo, “hanno ottenuto una ottima posizione sulla pista ma, soprattutto, sono giunti primi con la loro testimonianza di solidarietà, portando all’Olimpico quello spirito di accoglienza e umanità che gli abitanti di Lampedusa da anni mostrano nei confronti dei migranti che sbarcano sulla loro isola spesso in circostanze difficili e pericolose.  Siamo estremamente lieti, come OIM, di aver potuto dare la possibilità a questi giovani lampedusani di venire a Roma e di diffondere il loro messaggio, ripreso dai Media presenti allo Stadio. Ancora una volta lo sport si è dimostrato uno strumento capace di veicolare messaggi umanitari che riguardano tutti”.

I piccoli atleti, che a Lampedusa avevano già incontrato il personale dell’Organizzazione - con cui avevano avuto modo di informarsi sulle attività umanitarie realizzate sull’isola - faranno visita oggi pomeriggio alla sede dell’OIM di Roma, per incontrare il Capo Missione e lo Staff dell’ufficio.       
 

Per informazioni:

OIM: Flavio Di Giacomo, Tel: +39 06  44 186 207,  fdigiacomo@iom.int