Home / Notizie / - NASCE LA GUIDA OIM PER LA CREAZIONE E LA GESTIONE DI UNA MICRO-IMPRESA

- NASCE LA GUIDA OIM PER LA CREAZIONE E LA GESTIONE DI UNA MICRO-IMPRESA

RITORNO E REINTEGRAZIONE NEL PAESE DI ORIGINE: NASCE LA GUIDA OIM PER LA CREAZIONE E LA GESTIONE DI UNA MICRO-IMPRESA

ritorno_produttivo.jpg2 agosto 2013 - “Ritorno Produttivo - Guida alla creazione e gestione di una micro-impresa per i migranti che rientrano nel proprio paese di origine”. Questo il titolo della nuova pubblicazione prodotta dall’OIM Roma e rivolta in modo specifico a tutti quei migranti che, volendo aderire ai programmi di Ritorno Volontario Assistito, intendono avviare una attività imprenditoriale nel paese di origine

  

RITORNO E REINTEGRAZIONE NEL PAESE DI ORIGINE: NASCE LA GUIDA OIM PER LA CREAZIONE E LA GESTIONE DI UNA MICRO-IMPRESA

 
 
2 agosto 2013 - “Ritorno Produttivo - Guida alla creazione e gestione di una micro-impresa per i migranti che rientrano nel proprio paese di origine”. Questo il titolo della nuova pubblicazione prodotta dall’OIM Roma e rivolta in modo specifico a tutti quei migranti che, volendo aderire ai programmi di Ritorno Volontario Assistito, intendono avviare una attività imprenditoriale nel paese di origine.

copertina_ritorno_produttivo.jpg“La Guida”, spiega José Angel Oropeza, Direttore dell’Ufficio di Coordinamento OIM per il Mediterraneo, “è stata realizzata nell’ambito del progetto Remploy II  - finanziato dal Ministero dell’Interno, Dipartimento per le Libertà Civili e Immigrazione e dal Fondo Europeo per i Rimpatri – e nasce dalla raccolta e rielaborazione dei materiali didattici prodotti nell'ambito di corsi di formazione sulla creazione di micro-impresa, organizzati per i migranti beneficiari del progetto. I corsi sono stati realizzati da enti di formazione quali l’Associazione Formazione Professionale del Patronato San Vincenzo di Bergamo, il C.E.S.C.O.T. di Genova e la Fondazione Il Faro di Susanna Agnelli di Roma.”

Il Progetto Remploy II ha lo scopo di sostenere il ritorno di quei migranti in condizioni di particolare vulnerabilità e a rischio di irregolarità che desiderano spontaneamente tornare a casa e, allo stesso tempo di promuovere un percorso di reintegrazione socio-lavorativa che possa dare ai beneficiari e alle loro famiglie la possibilità di cominciare una nuova vita nel loro paese d’origine e - ove possibile - contribuire allo sviluppo o alla ricostruzione del loro paese d’origine.

La guida spiega come avviare e gestire un’attività autonoma descrivendo le varie fasi del progetto imprenditoriale: dalla definizione dell’idea alla sua attuazione, dalla ricerca di  finanziamenti alla promozione dell’attività.

“La pubblicazione,” conclude Oropeza, “è stata realizzata in sei lingue diverse: italiano, inglese, spagnolo, francese, arabo e portoghese, con l’obiettivo di diffonderla presso i migranti propensi a rientrare nel proprio paese e a realizzare un progetto lavorativo autonomo”.

Clicca qui per scaricare la versione italiana della Guida

Per informazioni:

OIM: Flavio Di Giacomo, Tel: +39 06  44 186 207,  fdigiacomo@iom.int