Home / Notizie / Ottobre 2010

Ottobre 2010

L'OIM A TERRA MADRE 2010

tmlogo.jpg

22 ottobre 2010- Le donne africane protagoniste dei programmi di Migrazione e Sviluppo dell'OIM

logoevento.jpg

  

A Terra Madre la Migrazione è donna:
Le donne africane protagoniste dei programmi di sviluppo dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni

 

 
 
Sono Ghanesi, Senegalesi, Capoverdiane, Burkinabè, Ivoriane, Camerunesi. Tutte donne, tutte residenti in Italia, tutte con una storia di emigrazione alle spalle. E ora, tutte imprenditrici.

Sono le beneficiarie di MIDA Donne (WMIDA - Migrant Women for Development in Africa) programma finanziato dal Ministero degli Affari Esteri – Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo ed implementato dall’OIM Organizzazione Internazionale per le Migrazioni – i cui risultati sono stati presentati lo scorso 22 ottobre a Torino, nel corso di TERRA MADRE 2010.
 

“WMIDA”  - afferma José Angel Oropeza, Direttore Regionale per il Mediterraneo dell’OIM, “è un programma che nasce dalla nostra esperienza pregressa di programmi di Migrazione e Sviluppo in Africa (MIDA), che avevano lo scopo contribuire allo sviluppo socio-economico dei paesi di provenienza dei migranti residenti in Italia attraverso il trasferimento di competenze e investimenti produttivi e la promozione di parteniariati tra le comunità  di origine e di accoglienza della diaspora africana”.

“Alla luce della  recente forte femminilizzazione dei flussi migratori”, continua Oropeza, “abbiamo pensato, d’intesa con la Cooperazione Italiana, ad un progetto rivolto esclusivamente alle donne migranti.”

Le protagoniste sono 12 donne che hanno potuto beneficiare di un contributo sia economico sia tecnico-formativo per realizzare le proprie idee imprenditoriali nei loro paesi di origine”.

“L’idea di portare a Terra Madre il tema della migrazioni non nasce per caso, ma dalla continua ricerca di ampliare i canali di dialogo e integrazione tra comunità di migranti e paesi di destinazione. E, in questo ambito, il cibo è da considerare tra gli elementi universali di cultura e incontro, senza dubbio uno dei veicoli più efficaci per scoprire l’altro,” conclude il direttore regionale OIM.

L’ evento è stato diviso in 3 momenti:  la giornata si è aperta con una conferenza per condividere le esperienze delle parti coinvolte, in particolare delle donne-imprenditrici e dei loro partner locali italiani. Alla conferenza è seguito un buffet organizzato in collaborazione con l’associazione Chefs sans Frontières, che ha presentato delle proposte gastronomiche originali, risultato di un incontro tra le tradizioni culinarie di alcune culture migranti e i piatti della cucina italiana. Infine, un concerto dell’artista italo-etiope Saba, che, sul palco di Terra Madre, ha presentato il suo ultimo lavoro “BIYO-Water is Love”.


Per informazioni: Flavio Di Giacomo - Ufficio Stampa OIM Tel.:  +39 06 44 186 207  e-mail: fdigiacomo@iom.int
 
Scarica il materiale dell'evento:
 

Alcune foto dell evento di Torino:

 
 
tm1.jpgtm2.jpg

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
tm3.jpg
 
tm4.jpg
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 tm6.jpg
 
tm5.jpg
 
 
   
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
wmidaloc.jpg