Home / Notizie

Notizie

La settimana del Global Migration Film Festival

In occasione della Giornata Internazionale del Migrante e del 65esimo anniversario dalla fondazione dell’Organizzazione - l'OIM presenta la prima edizione del Global Migration Film Festival. L’evento coinvolgerà oltre 70 missioni OIM nel mondo, che dal 5 al 18 dicembre organizzano proiezioni gratuite di film che si sono distinti per la capacità di raccontare in modo imparziale e obiettivo il fenomeno migratorio e di celebrare identità e culture diverse. In Italia sono previste due giornate di proiezioni: il 14 e il 16 dicembre.

La Comunità di Sant’Egidio diventa Osservatore permanente presso il Consiglio dell’OIM

Roma 6 dicembre 2016 - Si è aperto ieri a Ginevra il 107° Consiglio dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, durante il quale è stato formalizzato il nuovo status di osservatore dell’OIM della Comunità di Sant’Egidio. Il Consiglio, il primo da quando l’OIM è entrata a far parte del sistema Nazioni Unite, è stato organizzato in occasione del 65mo anno della fondazione  dell’Organizzazione e ha sancito un ulteriore aumento degli stati membri – ora diventati 166 – e dei membri osservatori. Il nuovo status della Comunità di Sant’Egidio in seno al consiglio OIM è stato accompagnato dalla redazione di un Memorandum di intesa, che sarà firmato oggi a Ginevra dal Direttore Generale dell’OIM, William Lacy Swing, e dal Segretario Generale della Comunità di Sant’Egidio, Cesare Giacomo Zucconi.

 

In aumento il numero di naufragi nel mar Mediterraneo. "Migranti costretti a partire nonostante il maltempo"

Sono oltre 365 i migranti morti nel mar Mediterraneo nel corso degli ultimi 3 giorni. Il pesantissimo bilancio di vittime è stato causato da un totale di quattro incidenti, che hanno provocato rispettivamente la morte di 135, 99, 6 e 103 migranti. A questi si aggiungono un totale di 28 persone cadute in mare nel corso di due altre traversate. L'OIM: “Dalle prime testimonianze raccolte pare che, come spesso capita, le persone siano state forzate a salire a bordo, nonostante fossero spaventate dal mare mosso."

Disponibile on line la ricerca "Study on migrants’ profiles, drivers of migration and migratory trends"

E' disponibile on line la ricerca "Study on migrants’ profiles, drivers of migration and migratory trends", finanziato dal Ministero per lo Sviluppo Internazionale britannico (DfID) e realizzato dall’Ufficio di Coordinamento del Mediterraneo dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM), in collaborazione con l'Istituto universitario europeo (EUI) di Fiesole. Lo studio è basato su 1031 interviste condotte dai ricercatori dell’EUI a migranti incontrati in numerose strutture ricettive e insediamenti informali in Italia.

240 migranti perdono la vita in due naufragi avvenuti nel Mediterraneo

4 novembre 2016 - Sono circa 240 i migranti morti nel corso di due naufragi avvenuti mercoledì tra la Libia e l’Italia. Solo 29 i sopravvissuti. Con questi ultimi due tragici incidenti sono 4.220 i migranti che hanno perso la vita nel Mediterraneo nel 2016: si tratta della cifra di morti più alta registrata da sempre, ben oltre il totale dell’anno scorso, quando le vittime in mare furono in tutto 3.770. Nonostante il picco di partenze in ottobre, il numero di arrivi in Italia in termini assoluti è però  aumentato solo del 13 per cento rispetto all’anno scorso ed è ancora più in linea con il 2014.  

Campagna Aware Migrants: Rokia Traoré presenta il brano "Be aware brother, be aware sister"

Il 25 ottobre la cantante e compositrice maliana Rokia Traoré  ha presentato a Milano "Be aware brother, be aware sister", canzone composta nell’ambito della campagna informativa “Aware Migrants”, finanziata dal Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno italiano e realizzata con la collaborazione dell’OIM.

Oltre 11.000 migranti soccorsi in mare in due giorni. "Ma il numero di arrivi resta invariato rispetto all'anno scorso"

10 ottobre 2016 - Sono stati 11.432 i migranti soccorsi nel Canale di Sicilia nel corso della scorsa settimana. In particolare, 6.000 persone sono state tratte in salvo lunedì 3 e 5.000 martedì 4 ottobre. “Il picco di soccorsi in mare di questi giorni non deve far pensare però a un aumento degli arrivi: i flussi migratori verso l’Italia sono praticamente invariati rispetto all’anno scorso e a due anni fa”, ha affermato Federico Soda, direttore dell’Ufficio di Coordinamento OIM per il Mediterraneo.

Presentato a Roma uno studio sui profili dei migranti giunti in Italia via mare

Finanziato dal Ministero per lo Sviluppo Internazionale del governo britannico, lo studio è stato realizzato dall’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni con la collaborazione dell’Istituto Universitario Europeo di Fiesole

 

Lanciata la campagna "Aware Migrants"

LANCIATA LA CAMPAGNA "AWARE MIGRANTS"

E' stata lanciata ieri a Roma la campagna di informazione “Aware Migrants”— sviluppata dal Ministero dell’Interno in collaborazione con l’Ufficio di Coordinamento OIM per il Mediterraneo. L’iniziativa ha l’obiettivo di  permettere a potenziali migranti di prendere decisioni informate e consapevoli, mettendoli in guardia sui pericoli reali che potrebbero incontrare nel corso del viaggio nel deserto e della traversata del Mediterraneo. La campagna verrà diffusa tramite video testimonianze narrate dai migranti stessi.

PUBBLICATO IL RAPPORTO OIM SUI RITORNI VOLONTARI ASSISTITI

8 luglio 2016 - Sono stati 69.540 i migranti che nel 2015 hanno beneficiato dei programmi di Ritorno Volontario Assistito e Reintegrazione (AVRR) dell'OIM. I dati sono stati pubblicati sull" "AVRR 2015 Key Highlights report", presentato qualche giorno fa dall'Organizzazione.

Per saperne di più clicca QUI