Home / Notizie / Notizie

Notizie

- CONTINUANO GLI ARRIVI VIA MARE: L'OIM ROMA: "EVITARE AUMENTO DELLO SFRUTTAMENTO LAVORATIVO"

CONTINUANO GLI ARRIVI VIA MARE. L’OIM ROMA: “IMPORTANTE PREVEDERE ADEGUATE POLITICHE DI INTEGRAZIONE PER EVITARE UN AUMENTO DEL NUMERO DI MIGRANTI VITTIME DI SFRUTTAMENTO LAVORATIVO” 

oim-augusta.jpg22 maggio 2014 - Sono giunti oggi ad Augusta e a Pozzallo altri 950 migranti, soccorsi in altro mare dalle autorità italiane. Tra questi anche molte donne, nuclei familiari e minori non accompagnati.  Sono ormai oltre 38.000 i migranti che dall’inizio dell’anno sono arrivati via mare in Sicilia. L'emergenza però non è tanto numerica quanto umanitaria e operativa, e a questa situazione si aggiunge anche un’altra preoccupazione: il rischo che molti migranti diventino vittime di sfruttamento lavorativo e di organizzazioni criminali italiane e straniere.

- LE RACCOMANDAZIONI DELL'OIM ROMA PER UN RAFFORZAMENTO DELLE POLITICHE DI MIGRAZIONE E SVILUPPO

LE RACCOMANDAZIONI DELL’OIM ROMA PER UN RAFFORZAMENTO DELLE POLITICHE DI MIGRAZIONE E SVILUPPO IN ITALIA

ms.jpg9 maggio 2014 - L’impatto positivo delle migrazioni sui paesi di origine e di destinazione da un punto di vista socio-economico, finanziario e culturale è ormai un’evidenza sia a livello internazionale sia a livello italiano ed è sempre più chiara l’importanza di riconoscere l’influenza delle dinamiche migratorie sulla cooperazione allo sviluppo.  E’ quanto afferma l’OIM Roma che, alla vigilia del Global Forum su Migrazione e Sviluppo che si svolgerà la prossima settimana a Stocccolma, presenta una serie di raccomandazioni volte a promuovere un inserimento di migrazione e sviluppo nelle strategie della cooperazione italiana.

- PARTE IL PROGETTO PRUMA

 

PARTE “PRUMA”, PROGETTO CHE PROMUOVE IL DIRITTO AL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE PER I MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI

 

minors-pruma.jpg7  febbraio 2014 -  E' stato avviato a gennaio "PRUMA", progetto finanziato dal Fondo Europeo Rifugiati e gestito dal'OIM Roma. Scopo dell'iniziativa è facilitare il ricongiungimento familiare dei minori stranieri non accompagnati che giungono in Europa per richiedere protezione internazionale e che hanno parenti in uno degli stati membri dell’Unione Europea, evitando che continuino il viaggio da soli, con il rischio di diventare nuovamente vittime di tratta, sfruttamento e marginalità.

- CONCLUSO A MILANO IL CORSO DI FORMAZIONE A.MI.CO.

CONCLUSO A MILANO IL CORSO DI FORMAZIONE A.MI.CO.“ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO”

9156809151_a99497cab8_o.jpg4 luglio 2013 -  Si è svolta la scorsa settimana a Milano, presso presso la Sala delle Commissioni di Palazzo Marino, la cerimonia finale di consegna degli attestati del Corso “A.MI.CO” – Associazioni migranti per il Co-sviluppo”, promosso dall’OIM Roma con il finanziamento della Cooperazione Italiana (Ministero Affari Esteri), il patrocinio del Comune di Milano e la collaborazione del Forum della Città del Mondo.