Home / Notizie

Notizie

- SCONTRI IN YEMEN: L'OIM FORNISCE ASSISTENZA AI MIGRANTI E ALLA POPOLAZIONE COLPITA

SCONTRI IN YEMEN: L’OIM FORNISCE ASSISTENZA AI MIGRANTI E ALLA POPOLAZIONE COLPITA

yemen.jpg31 marzo 2015 - Dopo i devastanti attacchi aerei di lunedì in Yemen, il team dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni presente nel paese si è attivata per fornire assistenza agli sfollati e per evacuare i lavoratori stranieri. Al momento l’OIM Yemen ha ricevuto richieste di evacuazione di personale da diversi paesi, tra cui lo Sri Lanka, il Sudan e l’Etiopia.

- GIORNATA MONDIALE PER LA LOTTA ALLA TUBERCOLOSI 2015

GIORNATA MONDIALE PER LA LOTTA ALLA TUBERCOLOSI 2015 

giornata_lotta_alla_tbc.jpg26 marzo 2015 - Il 24 marzo è stata la Giornata Mondiale per la lotta alla Tubercolosi; il tema della giornata è “Raggiungi i 3 milioni: raggiungi e cura tutti”. La tubercolosi è tra le sfide globali della sanità più difficili da affrontare, con 9 milioni di nuovi casi e 1,5 milioni di morti all’anno. Tra le persone vulnerabili a questa malattia vi sono anche i migranti, i rifugiati e gli sfollati.

- GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA 2015 - IL MESSAGGIO DEL DG OIM

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA 2015 - IL MESSAGGIO DEL DIRETTORE GENERALE OIM 

iwd-2015-poster-en.jpg6 marzo 2015 - In occasione della Giornata Internazionale della Donna l’OIM chiede alla comunità internazionale di impegnarsi affinché le donne migranti siano nella condizione di potersi realizzare in pieno, nell’assoluto rispetto dei loro diritti umani.

- LA LIBIA SEMPRE PIU' PERICOLOSA PER I MIGRANTI

L’OIM: LA LIBIA SEMPRE PIÙ PERICOLOSA PER I MIGRANTI

staff_oim_a_lampedusa.jpg20 febbraio 2015 - Lo staff dell’OIM ha parlato negli ultimi giorni con decine di migranti provenienti dalla Libia. Nel mese di febbraio 2015 sono arrivati in Italia circa 4.300 migranti, 3.800 dei quali soltanto nel periodo tra venerdì 13 e martedì 17. La maggior parte dei migranti sono originari dell’Africa sub-sahariana, ma sono arrivati anche molti eritrei, siriani e somali.

- 29 MIGRANTI MORTI PER IPOTERMIA NEL CANALE DI SICILIA

ARRIVI VIA MARE: 29 MIGRANTI MORTI PER IPOTERMIA NEL CANALE DI SICILIA

it20150210-1.jpg10 febbraio 2015 - La morte per ipotermia di 29 migranti subsahariani, parte di un gruppo di 105 soccorso al largo di Lampedusa dalla Guardia Costiera, segna un infausto inizio per un anno che si annuncia particolamente difficile per quanto riguarda il fenomeno degli arrivi via mare. “Ciò che è accaduto ieri dimostra quanto le operazioni di salvataggio nel Mediterraneo siano assolutamente necessarie”, afferma il Direttore Generale dell’OIM, William Lacy Swing.

- GIORNATA INTERNAZIONALE DEL MIGRANTE 2014

GIORNATA INTERNAZIONALE DEL MIGRANTE 2014 - SWING: NECESSARIO AGIRE IN MODO CONCRETO PER SALVARE LE VITE DEI MIGRANTI

soccorso_in_mare.foto_francesco_malavolta.jpg16 dicembre 2014 - In occasione della Giornata Internazionale del Migrante, che cadrà giovedi prossimo 18 dicembre, il Direttore Generale dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) William Lacy Swing lancia un appello perchè si intervenga immediatamente per salvare le vite dei migranti e per interrompere il traffico di esseri umani che, speculando sulla disperazione, guadagna enormi somme di denaro.

- TESTIMONI RACCONTANO DI UN NAUFRAGIO CON 47 VITTIME.ARRIVATE ANCHE PERSONE DA KOBANE

TESTIMONI RACCONTANO DI UN NAUFRAGIO CON 47 VITTIME.  ARRIVANO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA PERSONE FUGGITE DA KOBANE

arrivi_in_sicilia.jpg12 dicembre 2014 - Sono 163.369 i migranti e richiedenti asilo arrivati via mare in Italia dal 1 gennaio al 30 novembre 2014. I dati, forniti dal Ministero dell’Interno italiano, mostrano come a novembre siano giunte 9.923 persone, solo un terzo rispetto a 26.107 arrivi registrati nel mese di settembre. Tra i migranti sbarcati in settimana anche sopravvissuti di un naufragio avvenuto il 5 dicembre e una famiglia proveniente da Kobane.

- CONTINUANO GLI ARRIVI VIA MARE VERSO L'ITALIA, 18 VITTIME NEGLI ULTIMI DIECI GIORNI

CONTINUANO GLI ARRIVI VIA MARE VERSO L’ITALIA, 18 VITTIME NEGLI ULTIMI DIECI GIORNI

sbarco_a_porto_empedocle_foto_oim.jpg28 novembre 2014 - Circa 5.100 migranti sono arrivati in Italia nel corso degli ultimi 10 giorni, soccorsi dalle navi che pattugliano le acque del Canale di Sicilia. Secondo le informazioni raccolte dai team OIM presenti sui luoghi di sbarco, sarebbero 18 i migranti che avrebbero trovato la morte in mare in questo periodo.

- L'OIM: "IN AUMENTO IL NUMERO DI POTENZIALI VITTIME DI TRATTA IN ARRIVO VIA MARE"

L’OIM: “IN AUMENTO IL NUMERO DI POTENZIALI VITTIME DI TRATTA IN ARRIVO VIA MARE” 

staffoim-augusta.jpg7 novembre 2014 - Sono 154.075 i migranti arrivati in Italia via mare dall’inizio dell’anno fino al 31 di ottobre. Nonostante ad ottobre si sia registrato un calo degli arrivi di circa il 40 per cento rispetto a settembre, l’OIM Roma sottolinea come vi siano delle tendenze particolarmente preoccupanti: tra queste, la crescente presenza di donne potenziali vittime di tratta

L'OIM: "MARE NOSTRUM NON E' UN FATTORE DI RICHIAMO PER I MIGRANTI"

L’OIM PLAUDE ALL’OPERAZIONE ITALIANA DI SALVATAGGIO MARE NOSTRUM: “NON È UN FATTORE DI RICHIAMO PER I MIGRANTI”

oim-augusta.jpg31  ottobre 2014 - L’OIM rende omaggio – in occasione del lancio dell’operazione dellUnione Europea (UE) Triton nel Mediterraneo – al lavoro eroico svolto delle forze marittime italiane nel salvataggio in mare di migliaia di migranti in cerca di salvezza in Europa."Gli arrivi via mare in Europa sono il risultato delle complesse crisi umanitarie in atto nei paesi circostanti i confini esterni dell’Europa – non delle politiche umanitarie volte al salvataggio di vite umane che tentano di fornire assistenza a coloro che ne hanno bisogno."