Home / Programma Regionale di Sviluppo e Protezione per il Nord Africa (RDPP NA)

Programma Regionale di Sviluppo e Protezione per il Nord Africa (RDPP NA)

La regione del Nord Africa è da tempo caratterizzata da uno scenario migratorio molto complesso.

Da un lato, rifugiati e richiedenti asilo sono sfollati a causa della situazione di instabilità politica e crisi attraversata dai maggiori paesi della regione. Dall’altro, disparità sociali ed economiche spingono forti flussi di migranti a spostarsi da un territorio all’altro. La regione Nord africana risulta, ad oggi, composta da Paesi di origine, transito e destinazione dei flussi, ciascuno dei quali presenta specifiche sfide ed opportunità.

Migranti, richiedenti asilo e rifugiati sono costantemente esposti ad un’ampia gamma di rischi, abusi e violenze che accrescono ulteriormente le loro vulnerabilità.

Il Programma Regionale di Sviluppo e Protezione per il Nord Africa (RDPP NA) è volto a rafforzare la protezione di migranti e rifugiati migliorando le loro condizioni di vita e offrendo delle alternative valide e significative alla migrazione irregolare. Allo stesso tempo, il programma supporta anche il welfare delle società ospitanti, sostenendo e promuovendo la loro capacità di resistenza ai continui stravolgimenti interni a livello sociale, politico ed economico.

Il programma RDPP NA è finanziato dall’Unione Europea attraverso il Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI), lo Strumento Europeo di Vicinato (ENI), il Fondo Fiduciario europeo per l’Africa (EU TF), nonché dal contributo volontario degli Stati europei membri del Consorzio RDPP NA. L’Italia, Paese Leader del Programma RDPP NA e guida del Consorzio, ha assicurato un cofinanziamento, insieme a Norvegia e Repubblica Ceca, per le attività svolte durante la prima fase del Programma.

La strategia del Programma RDPP NA include una componente di protezione e una di sviluppo.

Gli obiettivi della componente protezione sono i seguenti:

  • Affrontare e gestire le sfide poste dai complessi flussi migratori odierni, in particolare attraverso lo sviluppo di efficienti sistemi nazionali di asilo.
  • Rafforzare i sistemi nazionali al fine di garantire un’efficace protezione di migranti e rifugiati.
  • Assicurare un regolare flusso di informazioni finalizzato alla sensibilizzazione sui rischi della migrazione irregolare e sull’esistenza di alternative legali e sicure.

Gli obiettivi della componente sviluppo sono i seguenti:

  • Migliorare e rafforzare eque opportunità di crescita economica e sociale di migranti e comunità ospitanti.
  • Rafforzare il senso di appartenenza e coesione attraverso servizi adeguati e più inclusivi, affrontando e gestendo le potenziali tensioni tra i migranti e le comunità ospitanti.
  • Espandere cultura e rispetto dei principali diritti attraverso dialogo e costante comunicazione tra le parti.

 

Principali Attività

 

Il ruolo dell’OIM nell’ambito del Programma RDPP NA

L’ OIM è partner attuatore di progetti nell’ambito del Programma RDPP NA, insieme all’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), Il Governo Belga e Save The Children.

• Nell’ambito della Componente Sviluppo del Programma RDPP NA, la Commissione Europea – Direzione Generale della Politica di vicinato e dei negoziati di allargamento (DG NEAR), ha finanziato all’OIM un progetto regionale della durata di tre anni che copre attività in Algeria, Egitto, Libia, Marocco e Tunisia ed è direttamente gestito dalla Missione OIM in Tunisia.

• Nell’ambito della Componente Protezione del Programma RDPP NA, la Commissione Europea – Direzione Generale per la Migrazione e gli Affari Interni (DG HOME), attraverso il Programma Annuale di Lavoro FAMI 2015, ha finanziato all’OIM tre progetti:

1. Il progetto “Sea and Desert Migration Management for Libyan authorities to rescue migrants (SEA DEMM)” in Libia (per maggiori informazioni leggi l'infosheet in inglese);

2. Il progetto “Increase local response capacity in Mauritania to assist stranded and vulnerable migrants through health, legal and reintegration support” in Mauritania (per maggiori informazioni leggi l'infosheet in inglese);

3. Il progetto “Supporting Tunisia’s Migration Governance to Address the Needs of Vulnerable Migrants” in Tunisia (per maggiori informazioni leggi l'infosheet in inglese).

La Commissione Europea – DG HOME finanzierà inoltre, nell’ambito del Programma Annuale di Lavoro FAMI 2016, due nuovi progetto OIM:

4. Il progetto “Assisted Voluntary Return and Reintegration (AVRR)” in Algeria;

5. Il progetto “Consolidate Protection Assistance Services to Vulnerable Migrants along Migratory Routes (CASE)” in Egitto.

Fin dalla firma del Grant Agreement lo scorso 13 luglio 2016 da parte della Commissione Europea – DG HOME e il Ministero dell’Interno Italiano (MOI), l’OIM Italia è parte dell’Unità di Supporto Tecnico (MSU) creata presso il Dipartimento Libertà Civili e Immigrazione del Ministero dell’Interno al fine di fornire assistenza tecnica e supporto all’Italia nella gestione di tutti i progetti e le attività finanziate nell’ambito della Componente Protezione del Programma RDPP NA.