Home / Aree di attività / Migrazione e Salute / ATES – Assistenza Tecnica e Supporto all’Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa

ATES – Assistenza Tecnica e Supporto all’Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa

Il Progetto ATES, finanziato dall’Assessorato alla Salute della Regione Sicilia, è un intervento a supporto della governance territoriale delle Aziende Sanitarie Provinciali, in relazione alla registrazione, alla gestione e al trasferimento dei dati sanitari della popolazione straniera presente sul territorio, attraverso l’utilizzo di soluzioni innovative e tecnologiche. Il progetto si propone di attivare un modello di governance dei bisogni di inclusione sanitaria da parte dei servizi locali, favorendo in particolare il raccordo con le strutture di accoglienza.

Partendo dai risultati ottenuti con il progetto OIM Re-Health (2016-2017), il progetto si propone di perfezionare la cartella sanitaria elettronica e-PHR (electronic Personal Health Record), sperimentata sul territorio dell’ASP di Siracusa, ottimizzandone le caratteristiche sulla base delle necessità rilevate a livello locale e favorendone la conoscenza e l’utilizzo anche a livello regionale come attività pilota. L’obiettivo è quello di mettere a punto un modello che promuova le sinergie tra Servizio Sanitario Nazionale e sistema di accoglienza, favorendo la continuità assistenziale dei cittadini stranieri presenti sul territorio, anche in caso di trasferimento in altre province, regioni o Paesi.

Con il progetto ATES, l’OIM intende rafforzare il ruolo dei servizi socio-sanitari nella presa in carico dei bisogni di salute della popolazione straniera in arrivo in Italia e nella facilitazione della continuità assistenziale.

 

Il progetto si concentra su 3 principali aree di intervento:

1) Istituzione di un modello di presa in carico integrato dei bisogni di salute replicabile a livello regionale e nazionale

  • ​​Attivazione di un Tavolo di Coordinamento relativo alla cartella sanitaria elettronica con gli interlocutori istituzionali a livello nazionale ed europeo
  • Mappatura del sistema di accoglienza
  • Implementazione dell'e-PHR Lite nei centri d'accoglienza del territorio

2) Messa a punto di sistemi di comunicazione efficaci e tempestici circa le informazioni sanitarie dei migranti

  • Studio di fattibilità per identificare la soluzione informatizzata più appropriata per la raccolta, registrazione e trasferimento dei dati sanitari
  • Adattamento dell’e-PHR alle Linee Guida nazionali e alle necessità locali
  • Traduzione dell’e-PHR in lingua italiana

3) Rafforzamento delle competenze degli operatori socio-sanitari nell'implementazione del Personal Health Record di OIM

  • Sessioni di aggiornamento per il personale formato nel corso del progetto Re-Health
  • Training of Trainers di due focal point per provincia sul territorio siciliano per l’estensione del progetto a livello regionale