Primissima Assistenza Sanitaria nelle Operazioni di Soccorso in Mare

Il progetto PASSIM 3 - Primissima Assistenza Sanitaria nelle Operazioni di Soccorso In Mare - è volto all’individuazione precoce delle vulnerabilità e promuove la presa in carico dei bisogni di salute individuale e collettiva nei contesti transfrontalieri. 

È svolto dal personale della Guardia Costiera in collaborazione con il CISOM - Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta - per quanto riguarda l’assistenza sanitaria, e con l’OIM per la mediazione linguistico-culturale. 

Nel contesto di PASSIM 3, l’OIM coordina un servizio di mediazione culturale a supporto del personale sanitario che interviene nelle fasi di soccorso in mare in Sicilia e in Calabria. Le conoscenze relative al paese d’origine, le tecniche di comunicazione interculturale, la gestione delle emergenze umanitarie, sono le competenze di base che i mediatori culturali dell’OIM apportano in queste delicate situazioni, al fine di garantire un approccio culturalmente e linguisticamente appropriato alla salute dei migranti. 

L’Ufficio di Coordinamento per il Mediterraneo ha predisposto il supporto di mediatori culturali a copertura delle seguenti lingue: inglese, francese, arabo, tigrigno, somalo, mandingo, bambara, dioula, wolof, peul, fula, pular, bengalese, hindi, urdu.

Con il progetto PASSIM 3, l’OIM intende ridurre le barriere linguistiche e culturali tra operatori sanitari e migranti soccorsi, promuovere un approccio volto alla sensibilità culturale, e facilitare l'identificazione dei gruppi vulnerabili già nella fase del soccorso in mare.   

Il progetto si concentra su 2 principali aree di intervento:

  1. Supporto al team sanitario CISOM a bordo delle navi della Guardia Costiera di base al Porto di Catania e Messina (Dattilo e Diciotti) durante il primo soccorso per l’identificazione di casi socio-sanitari;
  2. Supporto al team sanitario CISOM a bordo delle motovedette della Guardia Costiera a Lampedusa, Crotone e Roccella Jonica per l’identificazione di casi socio-sanitari.

Il progetto è finanziato dal Fondo ISF - EUROSUR del Ministero dell’Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza. 

​​Per ulteriori informazioni contattare il team di progetto PASSIM 3 presso IOM Italia: integrationitaly@iom.int